Qualche volta cascano… meglio!

Non stiamo parlando delle cadute dei surfisti (… dovreste vedere gli esiti di quella di oggi in mtb!), ma delle nostre tavole usate (in questo caso il Quadster Tabou), che una volta vendute, spesso spariscono nell’oblio… qualche volta però “riaffiorano” in giro o in questo caso sul web e ti fanno capire di esser cadute in buone mani!

quadster tabou 1

E’ il caso del mio “vecchio” Tabou Quadster 79, tavola a cui ero molto affezionato, ma che quando mi sono comprato un wave da 84 litri, più “consono” al mio peso lievitante verso il pingue… è diventato troppo grande come tavola piccola da abbinare all’84.
Con abile mossa, più di due anni fa, sono riuscito a scambiarlo con un Tabou Quadster 74 dello stesso anno, di Fabrizio, mio compagno di “merende” della costa est che aveva bisogno, a sua volta, di una tavola leggermente più gradicella.

quadster tabou 4

Per un po’ da buoni “trafficoni” siamo andati avanti cosi… Fabrizio con il Quadster 79 ed  io con il Quadster 74, che se devo dire la verità ho usato veramente poco, anche come tavola da uragano, visto che ormai con i wave su gli 80/85 litri riesci a fare tutto, a meno di non essere proprio un peso leggero.

quaster tabou 2

Poi l’anno scorso entrambi, sia Fabrizio che io, abbiamo “assaggiato” i Flikka e i Quadster del 2012 sono stati entrambi venduti… il 79 prima di Smink e poi di Fabrizio si è accasato con Lorenzo, un giovane degno erede, almeno a vedere il filmatino qui sotto, che lo sfrutterà molto meglio dei nostri due compari, ma del 74 di prima di Fabrizio poi di Smink si sono perse le traccie… qualcuno ne sa qualcosa?!

Alcune delle foto “d’epoca” sono dell’amico Gino Tumbarello.

Surfing in my home spot from lorenzo covarelli on Vimeo.