Test GA Sails Pure 4.8 2020

GA sail logoLa GA Sails Pure, vela al top e di grande successo nel panorama freestyle ormai da anni, è stata aggiornata con nuove stecche per una migliore stabilità di profilo e un pannello dell’albero migliorato (sempre in dacron) per ottenere una vela freestyle con ancora più pop, planata precoce, potenza quando serve e massima neutralità in manovra. Confrontandola e sovrapponendola alla 2019, già vela dalle stupende prestazioni, si vede che la disposizione delle stecche è rimasta immutata, come pure le misure dell’albero e del boma (almeno per la 4.8): esteticamente quindi non si apprezzano grandi differenze tranne che nella colorazione del monofilm, ma la nuova tasca d’albero rende la vela molto diversa in acqua.

Avevo già apprezzato la facilità, precisione ed esplosività della 2019, ma nella versione 2020 queste caratteristiche sono ulteriormente migliorate e marcate. Negli atterraggi delle shaka, per esempio, noto un’incrementata dinamica di twist che permette alla vela di aprire in fase d’atterraggio senza mai strattonare sulla mano del boma. Nei burner e nelle kono l’esplosività e la reattività sono ulteriormente migliorate, consentendo uno stacco migliore e quindi rotazioni più fluide ed eleganti. Ovviamente il passaggio sottovela è ulteriormente migliorato, più facile e preciso, consentendo margini d’errore più ampi anche in spot con mare choppato e vento rafficato anche a chi non ha mesi di tempo per allenarsi. Anche lo spunto in planata è ulteriormente migliorato, rendendo ancora più facile planare allegramente anche in condizioni di vento al limite. Buona la stabilità di profilo considerato che è una 4 stecche, basta cazzare un po’ il caricabasso se il vento aumenta troppo che la Pure aumenta enormemente il suo range d’utilizzo.

Rinforzati i punti più sensibili, come bugna, base e penna d’albero con inserti in gomma antiusura. Monofilm abbastanza spesso da resistere bene anche in condizioni light wave ma, al contempo, leggero per garantire facilità in manovra. Anche quest’anno insomma una freestyle di razza, ma ben adattabile anche a un pubblico di neofiti, tanto è facile e performante. 

NB: clicca sull’immagine sotto per leggere il test in alta risoluzioneGA Pure 4.8

Visita il sito GA Sails

Altri Test Wind News Magazine

Test TavoleACMEAV-BoardsBIC SportFanaticGoyaJP AustraliaPatrikRRDSimmer StyleTabouTribord

Test VeleChallenger SailsDuotoneGA SailsGoyaGun SailsNaish SailsNeilPrydePhantomRRDSailloft HamburgSeverneSimmer Style