Il ritorno della Atlas

La Atlas è una delle novità 2020 di NeilPryde anche se più che una novità si tratta di un ritorno dopo che l’anno scorso aveva ceduto il passo alla X:Wave.
Abbandonato il progetto X:Series NeilPryde è tornata sui suoi passi, rivedendo completamente la linea Wave che oltre all’Atlas e all’inossidabile Combat, vede il ritorno della Zone che ormai mancava da 10 anni dal mercato.

La Atlas gioca un importante ruolo nel catalogo NeilPryde, perché dovrà anche compensare la cancellazione della serie Crossover rappresentata per anni dalla Fusion, rinominata X:Move nel 2019. Questo doppio ruolo è comunque facilitato dal fatto che già dal 2017 Stroj aveva sfumato nelle Atlas il carattere di vela wave molto potente, adatta solo a rider pesanti, estendendo quindi il range di utilizzo di questa apprezzata wave, anche ad un bacino di rider più ampio, facendola già diventare una soluzione ibrida che potesse andar bene anche per un uso crossover (situazione forse proprio alla base della decisione di cancellare la Fusion).
Il suo ritorno è interessante anche perché NeilPryde fa capire che è importante avere nel catalogo Wave una 5 stecche, diversamente dalla strada presa negli ultimi anni in cui si era stato dato spazio esclusivo alle vele wave a 3 e 4 stecche.
La Atlas, così come è stata concepita per questa stagione 2020, promette stabilità, maneggevolezza e facilità d’uso per poter essere usata in svariate condizioni, dalle onde al chop al piatto, emergendo nelle condizioni on-shore e nei salti.

Una conferma di quanto NeilPryde creda in questa vela è data anche dal fatto che è proposta in ben 3 diverse tipologie costruttive. La si trova, infatti, nella versione Pro, la novità NeilPryde 2020, basata sui nuovi pannelli in Ultra-Scrim (più leggeri e più robusti dei classici X-Ply), in versione HD con finestra tramata e nell’economica versione base (circa 160€ meno della Pro). Le misure passano dalle 5 del 2018 alle 6 di quest’anno, grazie all’arrivo della piccola 4.2. Il resto della linea è composto da 4.6, 5.0, 5.4, 5.8 e 6.2, tutte a 5 stecche e armabili con boma da 160 cm.
Per ulteriori info sulla NeilPryde Atlas visitate il sito ufficiale .