Che sabato di…

Lascio a voi completare l’esclamazione!
Da parte mia vi dico solo che sabato mattina sono sceso di buon ora in redazione, cosa che non faccio mai nei week-end, sicuro di postare la news di Matteo Iachino bicampeon… ma quando dopo circa due ore di lotta con l’acqua piovana, che entrava a fiumi dal tetto (un colpo di vento si è portato via una porta del piccolo locale di servizio che abbiamo sopra l’ufficio, lasciando via libera all’acqua di entrare) sono riuscito ad accendere il computer, che per fortuna si è acceso (non ci avrei puntato un citto!)… mi sono accorto che non era andata bene come speravamo e si ci erano messi in mezzo pure i serpenti marini a rovinare la festa!

E si il sabato è iniziato proprio male e non soltanto per Matteo secondo alla coppa del mondo slalom e la redazione allagata che sembrava di essere alle cascate del Niagara… rispetto ai danni che questo week-end ha fatto in Liguria, per quanto ci riguarda, in pratica una cosa da ridere che si è conclusa con una domenica mattina sul tetto a tamponare i danni, un paio di tastiere di computer alluvionate e stop…

La Liguria nel frattempo si è persa un altro viadotto, un’altra riga di strade secondarie è franata, il mare si è portato via parecchie spiaggie e la provinca di Savona è quasi isolata… ma d’altra parte mai vista tanto acqua così dal cielo, neppure nel 92 quando c’è stata la famosa e tragica alluvione… è piovuto cosi forte e per così tanto tempo senza interruzione!
Il fiume che attraversa Savona ha portato giù tanta di quella terra che alle Fornaci, lato foce fiume,  s’è formata una secca di 300 metri di larghezza fuori 150/200 metri dal molo…
Però ragazzi, adesso basta… che Giove Pluvio dia un po’ di tregua a tutti quelli che hanno avuto danni seri!

Che sabato di… ultima modifica: 2019-11-25T12:01:26+01:00 da smink