Ga Phantom 7.1… test!

Nella news di lancio dei test della Cosmic 7.1 vi avevamo raccontato che stavamo cercando di “semplificare” ed alleggerire un po’, anche dal punto di vista portafoglio, il rig “primaverile/estivo”.
Ma dopo aver “assaggiato” la Cosmic, la freerace a sette stecche e due camber di casa Gaastra, che è così leggera da lasciarci quasi interdetti… ci siamo detti: “e allora vediamo se anche la Phantom, la racing performance a sette stecche e 3 camber (2+1) in una misura simile, ci regala le stesse positive impressioni…”
Detto… fatto, la scelta è cascata sulla Phantom 7.1 che vanta misura di albero e boma (463/208 cm) molto simili a quelli della Cosmic 7.2 (468/209 cm).

La Phantom, disponibile in sei misure (5.6/6.4/7.1/7.9/8.6/9.4), è una freerace/slalom che si avvicina di più alla vela da regata Vapor con una tasca d’albero più larga e le stesse misure della Vapor.  Le prestazioni sono aumentate, ma non a scapito della facilità di utilizzo che ha sempre caratterizzato questa vela freerace.

Come per tutte le vele freeride/freerace di Gaastra, anche sulla Phantom oltre al parallel batten concept, sono state inclinate maggiormente le stecche e rivisto il NCB concept con la stecca principale che incrocia di nuovo il boma, ma mantiene il baricentro comunque più basso nella vela per unire i vantaggi di tutti i due sistemi NCB (No Cross Batten) e del classico Cross Batten, il primo più adatto per il low end, il secondo per la stabilità con vento forte.
Inoltre è stato ridotto il posi-leech alla stecca sopra il boma per migliorare le performance di punta delle vele.

Se volete provare ad inseguire i professionisti dello slalom, ma non volete le complicazioni di una vela troppo tecnica da trimmare e da condurre… forse la Phantom è la vela che fa per voi.

Ga Phantom 7.1… test! ultima modifica: 2019-02-20T11:10:23+00:00 da smink