Cremia, 3 Luglio ’16

Cremia, report e Foto by Giuseppe Cassone

Alda cremiaMentre in basso Lago (a Valmadrera) andava di scena la regata del WCV, gli spot più a nord (Cremia e Dervio in particolare) non erano da meno e mi hanno regalato una “quasi tripletta”. Venerdì sera ci siamo spostati io, Alda e Matteo al Camping Aurora a Cremia, con la nostra super tenda. Visto il brutto tempo previsto per la mattina di sabato, il camping era praticamente deserto, a parte il camper dei miei amici Dino, Vale e figli e altri 2 mezzi tedeschi. Questo ultimo dettaglio faceva subito presupporre in una bella partita Italia-Germania vissuta insieme a tanti… avversari.

Cremia, sabato 2

Come da previsione sabato alle 5 di mattina ha iniziato a piovere per bene, aprendosi solo verso le 8. Dopo una mattinata soleggiata, il tempo è tornato variabile (con qualche goccia di pioggia) fino alle 16.30/17. Proprio a seguito dell’ennesimo veloce passaggio di nuvole, arriva un po’ di ricaduta . Ne approfitto subito per un’uscita verso le 18 col vento che prende maggiormente (se non esclusivamente) la riva orientale verso Dorio. Sono in acqua col mio classico kit grande JP FSW 112 e NP Fusion 6.5. Un’oretta scarsa divertente, da solo in acqua. Dopo la serata, piacevole ma poco fortunata, di fronte alla TV in compagnia di tanti amici tedeschi, andiamo a letto fiduciosi del nord atteso già nella notte.

cremia 3 luglio2016 cassik windsurfcremia 4
Domenica 3 Luglio – Cassik, foto Adolfo Pennacchini (windsurfcremia.it)

Cremia, Domenica 3

Alle 5.50 tiro fuori la testa dalla tenda ma il vento è quasi nullo, mentre a Valma il Tivano sembra bello teso. Torno a dormire ma mezzora dopo mi risveglia il vento che fa sbattere la parete della tenda. Altra puntata in spiaggia e stavolta mi rendo conto che il vento è arrivato e a Dervio ci sono già almeno 3 windsurf (non slalom) che planano a palla. E automaticamente (lo scoprirò dopo) appena entra il nord, si spegne il Tivano a Valma. Armo nuovamente grande (112 e 6.5) e alle 6.45 mi butto. Dopo qualche minuto arrivano in acqua altri 3 turisti. Il lago è tutto nostro, col i primi raggi di sole che sbucano sopra Dorio. Il vento è proprio bello e costante e la temperatura è piacevolissima per rinfrescarsi senza sentir freddo. Verso le 8 decido che è ora di andare a fare colazione. Matteo e Alda dormono ancora. Finalmente una bella giornata di sole da godermi fino al pomeriggio quando potrebbe fare Breva e permettermi la tripletta in meno di 24 h. Effettivamente verso le 11 ci sono già 7/8 nodi e le premesse sono buone, se si considera che è previsto anche un po’ di est. Purtroppo, come spesso succede quando le aspettative sono tante, il vento resta leggero fino a tardi e solo verso le 14 finalmente raggiunge un livello tale da permettere di provare a planare. Io me la prendo comoda, dall’alto della soddisfazione per le mie due uscite precedenti e quindi approfitto per fare qualche foto agli altri. In particolare al mio amico Dino che è in acqua con suo figlio Luca, e all’amico Adolfo (www.windsurfcremia.it) con cui ho condiviso qualche bella uscita in Sardegna. Quando decido di andare in acqua il vento è calato leggermente e a parte qualche planata, non faccio altro che provare qualche inquadratura col Backy mount del mio amico Dino. Da rifare con più vento… Alla fine Cremia è stata ancora una volta generosa di vento, pur in un weekend in cui le speranze erano appese ad un lumicino. Posso ritenermi soddisfatto, sebbene la tripletta sarebbe stata proprio un bel colpo. Sicuramente lo sono stato per la piacevole compagnia degli amici e dell’ospitalità al campeggio. Certo, come sempre, il giorno seguente ha fatto la Breva dell’anno… ma ormai ci siamo abituati che il lunedì è notoriamente il giorno più ventoso della settimana!!!

Cremia, le foto

Cremia, altre foto

Trovate tante altre foto della giornata nel profilo Google+ di Adolfo Pennacchini

Cremia, 3 Luglio ’16 ultima modifica: 2016-07-05T16:13:09+02:00 da cassik